fbpx

La Bioimpedenziometria è utile in Riabilitazione? Si, ecco perchè.


Quando di parla di analisi di composizione corporea per mezzo della bioimpedenziometria (BIA) si è portati a pensare alla branca del nutrizionismo, perlopiù in termini della sola massa grassa/massa grassa, e destinata alla formulazione di una dieta per un più corretto regime alimentare.


In verità le moderne tecnologie offrono un ausilio concreto anche al riabilitatore nella valutazione, nella definizione del percorso terapeutico e nel monitoraggio dei progressi conseguiti, grazie alla ripetibilità della metodica e alla accuratezza validata 4C (4 compartimenti).

Le moderne tecnologie, grazie agli algoritmi sofisticati, offrono il più preciso ed accurato calcolo della quantità di grasso, della massa muscolare e della densità minerale ossea disponibile ma anche, grazie alla validazione 4C (4 compartimenti), dei livelli proteici.

Inoltre i dispositivi più avanzati dispongono di equazioni di calcolo che tengono conto anche della conformazione, dell’età e del sesso del paziente. Quelli più specificatamente progettati per l’impiego nella riabilitazione sono inoltre dotati di algoritmi specifici per gli atleti. Questa funzione consente di aumentare l’accuratezza della valutazione della massa muscolare in questa tipologia di persone.
La necessità di algoritmi dedicati è stato ripetutamente dimostrato in pubblicazioni scientifiche indipendenti di ricercatori e medici di tutto il mondo.

Le BIA si dividono prima di tutto nella natura di analisi: full body o segmentale. La segmentale è la tipologia adatta al riabilitatore.
Infatti, oltre alle misure di tutto il corpo (full body), il dispositivo segmentale valuta l'impedenza delle singole braccia, gambe e della zona del tronco in modo indipendente. Ciò consente un livello approfondito di analisi sullo stato di salute e forma fisica di una persona, compresa la massa muscolare segmentale e la massa priva di grasso.

Queste informazioni possono essere utilizzate per identificare specifiche anomalie nella composizione corporea, come stasi e edemi, alterazioni muscolari localizzate prima o dopo l'intervento chirurgico e anche asimmetrie posturali. Ancora più importante, l'analisi segmentale della composizione corporea consente di identificare e monitorare nel tempo anche i minimi cambiamenti nella composizione corporea, dando un quadro preciso della salute generale, con indicatori specifici per il rischio sarcopenico, metabolico e cardiovascolare.

Cosa permette una BIA segmentale?

Valutare accuratamente la composizione corporea totale per creare piani di trattamento individuali.
Monitorare e preservare la massa magra, specie dopo un intervento chirurgico, per proteggere la salute metabolica, la mobilità del paziente e la salute muscolo-scheletrica
Supportare le diagnosi di sarcopenia, cachessia e malnutrizione e il loro monitoraggio
Monitorare l'acqua intra/extracellulare per supportare il recupero e la gestione post-operatoria
Nella riabilitazione oncologica, monitorare la massa magra e l'angolo di fase per valutare il recupero dopo il trattamento, migliorare la prognosi a lungo termine e la qualità della vita del paziente
Rilevare e monitorare l'efficacia del trattamento dello squilibrio muscolare dopo infortuni o problematiche posturali
Misurare la qualità muscolare, la valutazione fisica, il punteggio muscolare delle gambe e l'indice sarcopenico per valutare il rischio di fragilità e cadute
Monitorare l'efficacia dei piani di riabilitazione per i pazienti post traumatici, affetti da malattie acute, croniche anche di natura neurologica
Fornire report che aiutino i pazienti a comprendere lo stile di vita sano per creare obiettivi realizzabili
Supportare la motivazione del paziente e l’accettazione dei programmi di trattamento

Quali sono i valori aggiunti apportati dalla BIA segmentale al professionista della riabilitazione?

Personalizzazione: terapie personalizzate basate su misurazioni che vanno oltre il peso e l'indice di massa corporea: il grasso corporeo, la massa muscolare, il grasso viscerale, l'acqua corporea totale e l'età metabolica
Fidelizzazione: aumentare il successo delle terapie attraverso il monitoraggio regolare dei progressi
Motivazione: fare in modo che i clienti/pazienti siano entusiasti di osservare il miglioramento dei parametri BIA, come l'età metabolica. L'età metabolica è l'unica età veramente reversibile
Distinzione: offrire un servizio a valore aggiunto e con dati accurati a supporto del trattamento del paziente
Performare: offrire una prestazione aggiuntiva
Appagamento: aumentare la soddisfazione dei tuoi pazienti
Promozione: migliora la salute dei pazienti con sane abitudini alimentari


Tutto questo si chiama TANITA, leader al mondo nella analisi della composizione corporea.


TANITA è leader affermato ed indiscusso nella produzione di apparecchi di impedenziometria, con ottant’anni di storia e la costante ricerca documentabile nelle 750 pubblicazioni indicizzate Pubmed.

Noi di Tecnomedical ti seguiamo passo passo nell'attivazione dei tuoi nuovi servizi con corsi di formazione e webinar a te dedicati.

Vuoi ricevere Depliant e materiale informativo sulle BIA TANITA e sui servizi di formazione a te dedicati? Inviaci la tua email, ti daremo tutte le risposte di cui hai bisogno.

Siamo abilitati al mercato elettronico della pubblica amministrazione

Acquisti in rete


Logo
Tecnomedical srl
Via Caduti sul Lavoro, 6 · 60019 Senigallia (AN)
T. 071 7924993 · E. info@tmedical.it · P.I. 02495250421
Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Ancona
Numero REA: AN192046 · Capitale Sociale: € 100.000,00

Informativa Privacy · Cookie Policy · Aggiorna Preferenze Cookie · Condizioni di Vendita

Copyright © 2023. Tutti i diritti riservati. Curated by Concept Eleven Studio


Rina
CERTIFICAZIONE ISO 9001:2015
n. 33689/16/S